Spesa d’ottobre


E’ arrivato l’autunno e quasi non me ne sono accorta, sarà che quest’anno l’estate non si è fatta sentire più di tanto…fatto sta che, la temperatura non cambia molto, ma la nostra spesa sì! E’ tempo di zucca!

zucca

Quest’ortaggio è super-nutritivo: ricco di betacarotene, vitamine A, B ed E (che, come ormai saprete, ha proprietà antiossidanti). Tra i sali minerali troviamo calcio, sodio, potassio, fosforo, rame, magnesio, selenio, ferro e zinco. Non mancano, inoltre, fibre e aminoacidi (come arginina, tirosina e triptofano).

Sono state dimostrate le proprietà “anti-diabetiche” e “anti-ipertensive” della zucca (“Health benefits of traditional corn, beans and pumpkin: in vitro studies for hyperglycemia and hypertension management”), a cui si aggiungono altri benefici per l’organismo, quali le proprietà diuretiche e sedative. Ma non è tutto, infatti la zucca può essere considerata un buon rimedio per insonnia, ansia e stress grazie alla presenza degli aminoacidi prima citati…e si sa che male non ci fa: vita frenetica e problemi quotidiani sono all’ordine del giorno e questi incidono negativamente sul nostro benessere psicofisico.

Sì anche ai semi di zucca: ricchi di omega-3, fitosteroli (che abbassano il colesterolo) e di minerali (quindi ideali per gli sportivi). Attenzione però a non abusarne!

Altra verdura che non deve mancare è il radicchio: fonte di calcio, potassio, ferro, vitamine B, C, E, ha proprietà depurative e digestive. Inoltre, gli sono riconosciute proprietà preventive nei confronti delle malattie cardiovascolari (per la presenza di antociani) e proprietà benefiche per il sistema nervoso (per la presenza del triptofano, che contrasta i disturbi legati al sonno).

Tra la frutta, troviamo il melograno: presenta abbondanti quantità di vitamine A, B, C, E e K, potassio, manganese e zinco, flavonoidi, antiossidanti, quercetina e altri principi attivi benefici che gli hanno fatto meritare il titolo di “frutto della medicina”. Ha dimostrato di avere proprietà benefiche nei confronti del cuore contrastando la formazione di placche aterosclerotiche e della salute delle ossa.

I cachi, altri frutti tipici dell’autunno, sono molto energetici e quindi ideali per chi soffre di inappetenza e stress psicofisico, ma anche per gli sportivi. Hanno un’azione depurativa e rafforzano il sistema immunitario grazie alla presenza importante di vitamine A e C. 

cachi

 

Altro da mettere nel carrello: bietole, carote, cavoli, cicoria, insalate, melanzane, peperoni, rape, ravanelli, sedano, spinaci, zucchine, mele, pere, uva e castagne.

 

 

<Perdonate l’assenza in questo ultimo periodo: ho avuto problemi col blog e quindi sono riuscita ad aggiornare solo la pagina Fb…spero siate riusciti ugualmente a cavarvela con la spesa di settembre 😉 >

Annunci