La spesa di febbraio


Mi raccomando, preferite sempre gli alimenti di stagione! Di seguito frutta e verdura che, in inverno, non devono mancare nel carrello.

Legumi e tuberi

Fagioli: ricchi di carboidrati, proteine e fibre, stimolano il metabolismo assicurando il senso di sazietà. Sono fonte di calcio, fosforo, potassio e ferro.

Topinambur: è un tubero ricco di fibre e di inulina (quindi particolarmente indicato per chi soffre di diabete), povero di calorie, non contiene glutine, facilita la digestione e favorisce la sensazione di sazietà. Da consumare preferibilmente crudo o cotto al vapore per mantenere le sue proprietà nutritive.

Verdura

verdura invernale

Cavolini di Bruxelles: fonte di vitamine A e C, acido folico, ferro, potassio e fibre. Sono ottimi in questo periodo dell’anno poiché, grazie alle proprietà antiossidanti, aiutano il corpo ad espellere le tossine.

Bietola: ha un alto contenuto di vitamine, fibra, acido folico, sali minerali e beta-carotene. Consigliata soprattutto per chi soffre di anemia per l’alto contenuto di vitamina B9 che favorisce l’assorbimento di ferro.

Broccolo: fonte di vitamina C, beta-carotene, polifenoli e sulforafano (sostanza anti-aging e antiossidante). Apporta ottime quantità di magnesio, fosforo e ferro. Inoltre, grazie all’alto contenuto di fibre, i broccoli favoriscono il senso di sazietà, riducono la sintomatologia della stipsi e riducono l’assorbimento del colesterolo.

Carota: miniera di ferro, calcio, magnesio, rame e zinco, carotenoidi, vitamine A, B e C. Ha proprietà diuretiche e carminative, per alleggerire i disturbi come calcoli, cistiti e problemi urinari. Per sfruttare al meglio le potenzialità della carota, sarebbe bene consumarla cruda.

Sedano: fonte di ferro, magnesio, potassio e antiossidanti. Ha proprietà diuretiche e digestive. Inoltre, ha un’azione antipertensiva e ipocolesterolemica.

Zucca: ottima fonte di caroteni e pro-vitamina A, vitamina C e sali minerali.

Cavolfiore, cavolo verza e cavolo cappuccio: alimenti dalle caratteristiche anti-aging e anti-tumorale per il buon contenuto di vitamina C, carotenoidi, antiossidanti. Utile nella purificazione intestinale ed epatica, dopo un periodo di cattiva alimentazione.

Porro: ricco di vitamine A e C, ferro e magnesio. Ha proprietà diuretiche e disintossicanti.

Rapa: fonte di sodio, potassio, calcio e fosforo, povero di vitamine ad eccezione della vitamina C.

E ancora: cicoria, radicchio, finocchio, carciofo, spinaci, patate

Frutta

frutta invernale

Pompelmo: fonte di fibre, vitamine A, B e C, flavonoidi. È particolarmente adatto in diete ipocaloriche perché accelera la trasformazione dei grassi in energia. È un ottimo disinfettante della parete digerente.

Limone: ha un elevato contenuto di vitamina C. Il suo succo ha innumerevoli proprietà benefiche: disinfettante, antiemorragico, antisettico, battericida.

Arancia e mandarancio: hanno un buon contenuto di vitamina C e quindi potenziano le difese immunitarie.

Mandarino: come l’arancia è ricco di vitamina C, ma ha un contenuto zuccherino ben superiore.

Melograno: fonte di potassio e fosforo, ricco di vitamina C. ha proprietà astringenti (per la cospicua quantità di tannini), antiossidanti, vaso-protettrici e gastro-protettrici.

Kaki: fonte di vitamina C, beta.carotene e potassio. Hanno proprietà lassative.

E ancora: pera, kiwi, mela

 

Annunci