Difenditi dall’influenza


influenzaLa prevenzione di influenza e raffreddore passa anche da tavola. L’alimentazione, infatti, ti aiuta a erigere uno scudo contro i virus rafforzando le tue difese. Ecco quali cibi contengono le vitamine e i minerali in grado di potenziare il tuo sistema immunitario.

VITAMINA C

Le classiche spremute d’arancia sono utili perché, oltre a contenere vitamina C, sono ricche di antocianidine, sostanze che hanno potere protettivo sulle cellule e anche sul sistema immunitario. Ma il frutto campione di vitamina C è il kiwi: in 100 grammi di prodotto se ne trovano 85 milligrammi, contro i 50 dell’arancia. Buone quantità sono presenti anche nelle crucifere: 81 milligrammi nei cavolini di Bruxelles e 59 nei cavolfiori crudi.

VITAMINA E

È contenuta soprattutto in mandorle, noci, nocciole e olio extravergine d’oliva.

VITAMINA D

È presente soprattutto in pesce, latte e uova. Ma ricordo che questa vitamina viene prodotta anche dal nostro organismo, attraverso l’esposizione solare (bastano 20-30 minuti 2-3 volte alla settimana).

PROBIOTICI

Bifidobatteri e lattobacilli si trovano negli yogurt. Ci sono anche bevande probiotiche, vendute al supermercato.

ZINCO

Cibi ricchi di zinco possono costituire una prevenzione efficace. Sono soprattutto alimenti di origine animale, ma anche cereali, noci, legumi e verdure. E ancora: germe di grano e lecitina di soia.

CAROTENOIDI

I cibi più ricchi di carotenoidi sono carote, zucca, patate, pomodori, spinaci, carciofi, barbabietole rosse, broccoli, cavolfiori, peperoni.

FERRO

Si trova sia negli alimenti di origine animale che nei legumi, nelle verdure a foglia verde e nella frutta secca. Il ferro contenuto nella carne viene assorbito fino al 20%, mentre quello di origine vegetale ha percentuali di assorbimento inferiori. Un trucco, però, c’è per rubare alle verdure tutto il ferro che serve: abbinarle a cibi o condimenti contenenti vitamina C, che ne facilita l’assorbimento. Per esempio, basta condire gli spinaci con il succo di limone.

OMEGA 3

Acido grasso essenziale contenuto soprattutto nel pesce, ma anche in legumi, frutta secca e grassi. L’olio si semi di lino è la fonte in assoluto più concentrata: contiene fino a 10-15 volte la quantità di omega-3 presente nei pesci più ricchi. Contribuiscono all’assunzione di questi grassi anche le alghe (dulse, kombu, hijiki, wakame, nori e arame), l’olio di semi di soia e le noci.

FIBRE

Particolarmente ricchi di fibre sono i legumi secchi, la crusca, il pane e la pasta integrale, la frutta secca, la maggior parte delle verdure, i lamponi. Anche le alghe (wakame, kombu) contengono molte fibre.

vitamina C

Fonte: ok-salute.it

Annunci