Alimenti anti-cancro


Secondo il calendario alimentare dell’Università del Nebraska-Lincoln, Aprile è il mese di…

  1. Prevenzione dei tumori: attraverso una sana alimentazione si può ridurre il rischio di cancro
  2. Sedano
  3. Noci pecan
  4. Soia
  5. Riduzione dello stress

In questo articolo, l’attenzione verterà sul punto n° 1, la prevenzione dei tumori.

1. Ridurre il rischio di cancro

Gli alimenti possono combattere il cancro sia direttamente…

In studi di laboratorio, molti singoli minerali, vitamine e fitochimici dimostrano effetti anti-cancro. Tuttavia, le evidenze scientifiche suggeriscono che è la sinergia dei composti all’interno della dieta ad offrire la più forte protezione dai tumori.

…che indirettamente

Secondo il rapporto degli esperti AICR/WCRF (e aggiornamenti), l’eccesso di grasso corporeo aumenta il rischio di molti tipi di cancro. Frutta, verdura, cereali integrali e legumi sono a basso contenuto di calorie e aiutano a raggiungere un peso sano e a mantenerlo.

ALIMENTI ANTI-CANCRO

 MELE: melesono una buona fonte di fibre (riducono l’esposizione delle cellule a sostanze che causano il cancro e sono associate a minor rischio di tumore del colon-retto) e vitamina C (protegge il DNA delle cellule, intrappolando i radicali liberi e inibendo la formazione degli agenti cancerogeni, la vit. C è correlata ad un minor rischio di tumore esofageo). La maggior parte del potere antiossidante che forniscono le mele proviene da fitochimici, come la quercetina (un flavonoide che ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti), antocianine (nelle mele rosse), triterpenoidi (si trovano soprattutto nella buccia delle mele).

MIRTILLI: mirtillisono una fonte eccellente di vitamina C e vitamina K, manganese e rappresentano una buona fonte di fibre. I mirtilli hanno il più alto potere antiossidante a causa delle loro molte sostanze fitochimiche, tra cui l’acido ellagico e le antocianine, che riducono i danni dei radicali liberi al DNA, inibiscono la crescita e stimolano l’auto-distruzione delle cellule tumorali a livello di bocca, mammella, colon e prostata.

BROCCOLI e VERDURE CRUCIFERE: cruciferesono ottime fonti di vitamina C, vitamina K e folati (aiutano a mantenere “spenti” i geni promotori del cancro). Inoltre, sono buone fonti di fibra, potassio e manganese. Contengono i glucosinolati (riducono l’infiammazione), i carotenoidi come il beta-carotene (antiossidante, correlato a minor rischio di tumori a faringe, bocca e laringe), quercetina e antocianine.

CILIEGIE: ciliegiesono buone fonti di vitamina C e fibra, contengono una varietà di fitochimici, tra cui le antocianine, che contribuiscono sia all’attività antiossidante che a conferire loro il tipico colore rosso.

CAFFÈ: caffèè una buona fonte di vitamina B2 ed è un concentrato di sostanze fitochimiche antiossidanti, come l’acido clorogenico, il quale aiuta a regolare la crescita cellulare, riduce l’infiammazione e aumenta l’auto-distruzione delle cellule tumorali. Comunque, da consumare con moderazione.

MIRTILLI ROSSI: mirtillo rossosono buone fonti di vitamina C e fibra, hanno un potere antiossidante molto forte grazie al contenuto di antocianine e acido ursolico (riduce la crescita cellulare e favorisce l’auto-distruzione delle cellule tumorali).

VERDURE A FOGLIE VERDE SCURO: verdure a foglia verdespinaci, cavoli, lattuga, cicoria e bietole sono ottime fonti di fibre, acido folico, carotenoidi (come la luteina, antiossidante importante per la salute degli occhi e della pelle) e flavonoidi.

LEGUMI: legumifagioli e piselli secchi sono ricchi di fibre, folati e vitamine del gruppo B. Tra le sostanze anti-cancro si ricordano lignani e antiossidanti (triterpenoidi, flavonoidi, inositolo, inibitori della proteasi e steroli).

SEMI DI LINO: semi-di-linofonte eccellente di magnesio, manganese, tiamina, fibre, acidi grassi omega-3 (attività antinfiammatoria), lignani e vitamina E. Inoltre, sono una buona fonte di selenio e rame.

NB: gli studi non supportano le teorie secondo cui il consumo di semi di lino possa incrementare l’incidenza o le recidive del tumore al seno.

AGLIO: aglioi vegetali agliacei contengono molte sostanze attualmente in fase di studio per i loro effetti anti-cancro, come la quercetina. In studi di laboratorio, i componenti dell’aglio hanno dimostrato la capacità di rallentare o fermare la crescita dei tumori nei tessuti di prostata, vescica, colon e stomaco.

UVA E SUCCO D’UVA: uva e succosono importanti fonti di resveratrolo (appartenente alla famiglia dei polifenoli), che si trova nella buccia, soprattutto dell’uva nera. Gli studi suggeriscono che i polifenoli in generale e il resveratrolo in particolare abbiano importanti proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Marmellata d’uva e uvetta contengono quantità molto inferiori di questo fitochimico. Nonostante anche il vino rosso contenga resveratrolo, prove convincenti mostrano una correlazione tra alcool e alcuni tipi di tumore.

THE VERDE: the verdecontiene numerose sostanze antiossidanti, tra cui flavonoidi (il the verde è la migliore fonte di catechine) e polifenoli. Studi di popolazione, soprattutto in Asia, hanno mostrato un’associazione tra consumo regolare di the verde e un più basso rischio di sviluppare tumore a vescica, colon, stomaco, pancreas ed esofago.

SOIA: soiabuona fonte di omega-3, fibre, potassio, magnesio, rame e manganese. La soia contiene una varietà di sostanze fitochimiche e composti attivi: isoflavoni, saponine (abbassano il colesterolo nel sangue, proteggono dal cancro e influenzano i livelli di glucosio nel sangue), acidi fenolici (sembrano impedire alle cellule tumorali di diffondersi), acido fitico (antiossidante), sfingolipidi (sembrano avere un ruolo nella regolazione della crescita cellulare, l’auto-distruzione di cellule anomale e la progressione dei tumori).

ZUCCA: zuccaottima fonte di vitamina A e carotenoidi, come beta-carotene e luteina. È, inoltre, buona fonte di vitamina C, potassio e fibra.

POMODORO: pomodorocontiene il licopene, potente antiossidante che sembra contrastare la proliferazione di diversi tipi tumore (seno, polmoni, endometrio).

CEREALI INTEGRALI: cereali-integralisono ricchi di fibre, vitamine, minerali e sostanze fitochimiche con azione antiossidante: fenoli, lignani e saponine.

Fonti:

University of Nebraska-Lincoln, Food, Nutrition and Health

American Institute for Cancer Research (www.aicr.org)

Annunci